Si è svolta oggi, 5 maggio, la proiezione del film di Nadia El Fa organizzata dal Circolo Uaar di Torino presso la sala ARCI di via Verdi. Molto buona la presenza di pubblico nonostante la concomitanza, in città, di numerosi eventi culturali e di spettacolo. Ottimo l’apprezzamento degli spettatori che hanno manifestato il desiderio che il documentario venga riproposto in altre sedi ed altri periodi data l’alta valenza del lavoro della regista tunisina.

Incontro con Walter Ferreri, già astronomo responsabile relazioni esterne dell’Osservatorio Astronomico di Torino, in cui è stato trattato l’appassionante tema della ricerca della vita nell’universo.

"Le nuove famiglie: diritti, doveri, laicità, modernità" il libro di Mario Moisio è stato presentato il 31 gennaio 2014 alla libreria Coop di Torino.
Sono intervenuti oltre all'autore:
Francesco Remotti
Docente di antropologia culturale presso il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università degli Studi di Torino
Claudia Pandolfo
dottoranda in Antropologia presso l'Università degli Studi di Milano-Bicocca
Danilo Cassarà - Moderatore

Quali e quanto grandi possono essere le conseguenze del definire e soprattutto del gestire l’istituzione della famiglia ideologicamente piuttosto che realisticamente? Quale prezzo paga la società contemporanea non riconoscendo i diritti fondamentali alle famiglie non unite dal matrimonio? Quali sono i vantaggi e quali gli svantaggi del porre la famiglia al centro del welfare? Quale senso di giustizia ispira realmente le scelte dei legislatori? La società è danneggiata dall’estensione del matrimonio alle coppie omosessuali? Esistono evidenze di tali danni, o, piuttosto, le evidenze sperimentali vanno in senso contrario? Quali sono le evidenze che arrivano dagli altri paesi? In che senso la famiglia può essere un’istituzione laicamente oppure ideologicamente regolata?


Qui il video

"Alla scoperta di Margherita Hack " il nuovo libro di Carlo Tamagnone è stato presentato il 7 febbraio 2014 alla libreria Coop di Torino.
E' intervenuto oltre all'autore Giuseppe Arlotta.

Margherita Hack oltre che una valente astronoma e astrofisica, nonchè insegnante, ricercatrice e divulgatrice, è stata una grande personalità che con le sue idee e i suoi comportamenti ha creato un nuovo modo d’essere donna nella società contemporanea.

Il 21 novembre scorso si è tenuto al Museo Diffuso della Resistenza di Torino l'incontro intitolato "Odiare le donne. La negatività della figura femminile nell’immaginario maschile: mito e realtà."

Hanno partecipato Chiara Saraceno già docente di “Sociologia della Famiglia” presso la facoltà di scienze politiche all’università di Torino. Dall’ottobre 2006 a giugno 2011 professore di ricerca presso il Wissenschaftszentrum für Sozialforschung di Berlino attualmente honorary fellow al Collegio Carlo Alberto di Torino, e Franco Pezzini laureato in Diritto Canonico con la tesi “Esorcismo e magia nel Diritto della Chiesa”, è studioso dei rapporti tra letteratura, cinema e antropologia, con particolare attenzione agli aspetti mitico-religiosi e al Fantastico.
In sala era presente una interprete del Linguaggio Italiano dei Segni.


Qui il video