È morto improvvisamente il professor Aldo Fasolo, Docente di Biologia animale e dell’uomo dell’Università di Torino.

Biologo e ricercatore stimato nell’ambiente scientifico sia in Italia sia all’estero. Le sue ricerche di neurobiologia hanno contribuito alla comprensione del funzionamento del cervello in relazione alla sua plasticità che non si basa, diceva, solo sulla genetica ma anche sui cambiamenti molecolari derivanti dalle condizioni ambientali e dal processo di selezione che il nostro corpo fa adattandosi alle situazioni che si presentano di volta in volta.

Contattato dal nostro circolo di Torino per alcuni dei nostri Darwin Day Uaar come relatore ha prontamente risposto e partecipato esponendo i suoi argomenti con vivacità e chiarezza, rapportandosi con gli altri relatori invitati con dinamismo ed anche, a volte, con ironia così da rendere le sue esposizioni interessanti e mai monotone.

Il suo atteggiamento laico riguardo alla ricerca scientifica è stato ulteriormente avvalorato dall’adesione al Nuovo Manifesto di Bioetica Laica che ha sottoscritto insieme ad altri illustri scienziati e ricercatori nel corso del Convegno organizzato dalla Consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni il 25 novembre 2007.

Un grazie di cuore per il notevole contributo offerto al nostro Circolo Uaar di Torino.

Anna Maria Pozzi